Bardolino Lago di Garda Verona

                              PARROCCHIA ss. NICOLO' E SEVERO

 

 

Bacheca

Download OMELIA

OMELIA DI MONS. FLAVIO CARRARO Domenica 6 MARZO 2016

Clicca sul bottone sottostante per il PDF

PARROCCHIA SS. NICOLÒ E SEVERO

Piazza G. Matteotti, 2

37011 Bardolino (Vr)

tel./ fax 045.7210016

mail: dongiovanniottaviani@gmail.com

TUO FIGLIO

VIVE!

SLIDE FOTO

POESIE

Senza Titolo

LA SOLITUDINE

LA MORTE NON E' NIENTE

Senza Titolo

Mio Signore,

è caduto fra i sassi il mio angelo

e non si è più rialzato.

 

Come polvere levata dal vento

lo hai portato nel tuo regno

spezzando il mio cuore.

 

Talvolta ti prego

e talvolta mi perdo nel dolore.

 

Ti prego Gesù

aiutami a rimanere sulla strada giusta,

e che dal mio dolore

esca solo tanto amore

per i miei cari

e per tutti quelli che mi sono vicini.

 

E tu mio Angelo

da lassù prega per tutti noi.

 

Grela Palmira

Mio Signore,

la solitudine è grande come la montagna

nel silenzio,

come la notte più scura

dove si vedono solo ombre

ho sete e bevo da un bicchiere vuoto.

Mi aggrappo a fili sottili di speranza

cercando la Tua Luce.

Ti prego fa che, come il vento di primavera

cancella le nubi fredde dal cielo,

la mia anima diventi leggera e dai miei occhi stanchi

escano solo lacrime calde d’amore e

trovi spazio per capire che c’è ancora tanto

amore

per chi mi è vicino.

Grazie mio Signore.

 

Grela Palmira

“La morte non è niente.

Sono solamente passato dall’altra parte;

è come se fossi nascosto nella stanza accanto.

Io sono sempre io e tu sei sempre tu.

Quello che eravamo prima l’uno per l’altro lo siamo ancora.

Chiamami con il nome che mi hai sempre dato, che ti è familiare;

parlami nello stesso modo affettuoso che hai sempre usato.

Non cambiare tono di voce, non assumere un’aria solenne o triste.

Continua a ridere di quello che ci faceva ridere,

di quelle piccole cose che tanto ci piacevano

quando eravamo insieme.

Prega, sorridi, pensami!

Il mio nome sia sempre la parola familiare di prima;

pronuncialo senza la minima traccia d’ombra o di tristezza.

La nostra vita conserva tutto il significato che ha sempre avuto;

è la stessa di prima, c’è una continuità che non si spezza.

Perché dovrei essere fuori dai tuoi pensieri e dalla tua mente, solo

perché sono fuori dalla tua vista?

Non sono lontano, sono dall’altra parte, proprio dietro l’angolo.

Rassicurati, va tutto bene.

Ritroverai il mio cuore,

ne ritroverai la tenerezza purificata.

Asciuga le tue lacrime e non piangere, se mi ami:

il tuo sorriso è la mia pace”.

 

Henry Scott Holland

Chiesi a Dio di essere forte

per eseguire progetti grandiosi:

Egli mi rese debole per

conservarmi nell’umiltà.

Domandai a Dio che mi desse la salute

per realizzare grandi imprese:

Egli mi ha dato il dolore

per comprenderla meglio.

Gli domandai la ricchezza per possedere tutto:

mi ha fatto povero per non essere egoista.

Gli domandai il potere perché

gli uomini avessero bisogno di me:

Egli mi ha dato l’umiliazione perché

io avessi bisogno di loro.

Domandai a Dio tutto per godere la vita:

mi ha lasciato la vita perché

potessi apprezzare tutto.

Signore, non ho ricevuto niente di quello che chiedevo,

ma mi hai dato tutto quello di cui avevo bisogno

e quasi contro la mia volontà.

Le preghiere che non feci furono esaudite.

Sii lodato, o mio Signore,

fra tutti gli uomini nessuno possiede

quello che ho io!

 

Kirk Kilgour

UNA CAREZZA DI CIELO